Introdurre cibi solidi e continuare ad allattare al seno
potrebbe prevenire allergie nei bambini, sostiene un nuovo studio

 

Introdurre i cibi solidi ai bimbi senza smettere di allattare al seno aiuta a sviluppare un sistema immunitario più forte e a combattere le allergie alimentari, secondo uno studio della University of Southampton.

banner stimolazionenew .fw


"Sembra che il sistema immunitario” sostengono i ricercatori “venga educato ad accettare meglio cibi solidi in quanto il latte materno promuove meccanismi tolerogenici contro potenziali cibi solidi allergenici”.

I neonati sono in gran parte intolleranti ai cibi solidi prima dei 4-6 mesi di età. L’introduzione del cibo solido prima delle 17 settimane sembra promuovere le allergie mentre farlo dopo sembra promuovere la tolleranza alimentare.

Lo studio in questione è stato finanziato dalla UK Food Standards Agency e pubblicato sulla rivista Paediatrics. Si è scoperto in particolare che i bimbi che avevano sviluppato allergie avevano iniziato a mangiare cibi solidi prima di quelli che non le avevano sviluppate. Inoltre, molti bambini con allergie non sono stati allattati al seno quando la madre ha introdotto le proteine del latte vaccino, da qualsiasi fonte.

In sostanza, i risultati supportano quanto sostiene anche l’Accademia Americana di Pediatria che consiglia di continuare l'allattamento al seno mentre si introducono cibi solidi nella dieta.

Bibliografia

K. E. C. Grimshaw, J. Maskell, E. M. Oliver, R. C. G. Morris, K. D. Foote, E. N. C. Mills, G. Roberts, B. M. Margetts. Introduction of Complementary Foods and the Relationship to Food Allergy. PEDIATRICS, 2013 


Scopri come stimolare l'intelligenza del tuo bimbo  

cliccando qui