I bimbi che mangiano cibi freschi fatti a casa sviluppano meno allergie e
un sistema immunitario più forte di quelli che consumano alimenti confezionati per l’infanzia

 

L’introduzione di nuovi cibi nella dieta del bimbo dopo il periodo di allattamento può influire sullo sviluppo di allergie alimentari. Quest’ultima eventualità dipende non solo da se e come il bimbo è stato allattato, per quanto tempo, dal suo sistema inmunitario ma anche dal tipo di cibo a cui è esposto.

banner stimolazionenew .fw


Il sistema immunitario ha il compito di difendere il corpo dall'attacco di sostanze estranee che potrebbero rappresentare un pericolo per la salute. Una volta che una sostanza nuova entra nel corpo, viene memorizzata per essere riconosciuta la volta successiva. Se viene catalogata come negativa, il sistema immunitario ha la funzione di intercettarla e bloccarla, evitando possibili danni all’ organismo.

Tuttavia, alcune volte il sistema immunitario agisce in maniera anomala, reagendo con una sensibilizzazione invece che con una immunizzazione, e si presenta allora quella che si conosce come allergia. Anche se un bimbo può essere più o meno predisposto a sviluppare allergie (fattori ereditati ecc), i ricercatori del Karolinska Institute di Stoccolma affermano che le allergie alimentari sorgono meno frequentemente quando un bimbo viene esposto a una dieta di cibi freschi fatti a casa.

Quando un bimbo sviluppa un’ allergia all’ uovo ad esempio o ad un altro alimento, ciò può effettivamente derivare da un sistema immunitario sottosviluppato o poco forte per una cattiva alimentazione complessiva composta da alimenti trasformati (omogeneizzati, pappine ecc).

“Quando le pappine fatte a casa usano ingredienti freschi come frutta e verdura di stagione, acidi grassi essenziali e antiossidanti sono introdotti nella dieta del bimbo, facendo sì che le allergie alimentari possano essere nei maggiori dei casi evitate del tutto. Questi nutrienti hanno infatti la capacità di educare il sistema immunitario del bimbo in via di sviluppo” dicono i ricercatori.

Quindi per contribuire al corretto sviluppo del sistema immunitario dei bimbi occorre quanto più possibile fornire loro cibi freschi fatti a casa evitando al massimo i cibi confezionati. Ma non solo: anche respirare area pulita, una certa quantità di esercizio fisico al giorno, bere molta acqua e avere buone abitudini di sonno sono fondamentali per fortificare il sistema immunitario dei bambini.

Bibliografia

The Journal of Allergy and Clinical Immunology, online July 25, 2013


 

Scopri come stimolare l'intelligenza del tuo bimbo 

 

cliccando qui