Benefici dell’echinacea per bambini e adulti

 

L’echinacea è un'erba molto popolare, in particolare per il trattamento di influenza e raffreddori in bambini e adulti. Si tratta di un genere di pianta erbacea perenne della famiglia delle Asteraceae Margherita.

banner stimolazionenew .fw

L’Echinacea fu comunemente usata dai nativi americani per centinaia di anni prima dell'arrivo dei colonizzatori europei. 

Nei primi dell’Ottocento l’echinacea divenne un popolare rimedio fitoterapico tra coloro che si erano stabiliti negli Stati Uniti, e si diffuse poi anche in Europa. E' diventata ancora più popolare dopo i sorprendenti risultati delle ricerche condotte in Germania nel 1920.

L’echinacea ha una complessa miscela di sostanze attive, alcune delle quali sono antimicrobiche, mentre altre si ritiene che abbiano un effetto sul sistema immunitario.

Inoltre ha delle sostanze chiamate “fenoli”, sostanze attive che controllano l'attività di una serie di enzimi e recettori cellulari, che proteggono da infezioni e danni da radiazione UV. I fenoli hanno elevate proprietà antiossidanti, e sono quindi ottimi per la salute umana.

Ci sono tre specie di echinacea comunemente utilizzate per scopi medicinali: Echinacea angustifolia, Echinacea pallida, e Echinacea purpurea. Molti preparati di echinacea contengono uno, due, o anche tutte e tre queste specie. Questo è il motivo per cui l'efficacia dell’ echinacea può variare da un prodotto all'altro.

L’Echinacea (da una, due o tutte e tre le specie) è disponibile in estratti, tinture, compresse, capsule, e unguenti.

Benefici

- Rafforzare il sistema immunitario

- Prevenire raffreddori ed influenza

- Ridurre infiammazioni

- Favorire i processi cicatriziali

Controindicazioni

Le persone con tubercolosi, leucemia, diabete, malattie del tessuto connettivo, sclerosi multipla, HIV o AIDS, eventuali malattie autoimmuni, o, eventualmente, disturbi epatici non devono assumere echinacea. Vi è una certa preoccupazione che l’echinacea possa ridurre l'efficacia dei farmaci che sopprimono il sistema immunitario. Per questo motivo, le persone che ricevono trapianti di organi che devono assumere farmaci immunosoppressori dovrebbe evitare questa erba.

L'uso di echinacea durante la gravidanza non aumenta il rischio di difetti alla nascita o di altri problemi di salute legate alla gravidanza. Tuttavia, non si sono condotte ancora abbastanza ricerche per determinare la sicurezza dell’ echinacea durante la gravidanza o l'allattamento, per cui si consiglia di evitarne l'uso in questi periodi.

Bibliografia

University of Maryland Medical Center (2013) Echinacea.

 

Scopri come stimolare l'intelligenza del tuo bimbo  

cliccando qui