Alimentazione, aggressività ed iperattività nei bambini


Il tipo di alimentazione svolge un ruolo che si rivela sempre più centrale nei problemi di comportamento.

Colazione: I bimbi che non fanno colazione o non ne fanno abbastanza possono soffrire di malumore, nervosismo e fatica, poiché al risveglio l’organismo non riceve cibo da 8-10 ore e tutta la notte ha funzionato grazie alle riserve apportate dalla cena. Con la colazione, il corpo rinnova le sue risorse energetiche per realizzare le attività della mattina.


banner stimolazionenew .fw

Contaminazione da piombo: Uno studio realizzato dall’Università di Pittsburgh (USA) ha dimostrato che i bimbi che hanno sofferto di contaminazione da piombo presentano un maggior rischio di condotta antisociale, delinquenza ed aggressività. La carne ed il pesce provenienti da luoghi contaminati (es. vicino a zone industriali) sono gli alimenti più contaminati dal piombo.

Mangiare eccessivamente: Cibi con coloranti, zucchero raffinato, carni rosse ed insaccati oltre ad essere nocivi per la salute, aumentano il rischio di aggressività ed iperattività.

Attenzione alle merende troppo zuccherate: Lo zucchero o saccarosio è un idrato di carbonio semplice che apporta energia rapidamente ai muscoli. E’ un alimento necessario, tuttavia si raccomanda che meno del 10% delle calorie introdotte quotidianamente siano sotto forma di zucchero. Superare questa quantità favorisce l’obesità e le complicazioni che la accompagnano. Sia le associazioni di consumatori che gli specialisti sostengono che molti alimenti industriali come yogurt e cereali zuccherati, bevande ed alcune marche di marmellata contengono troppi zuccheri. Evita perciò che tuo figlio assuma questi cibi in eccesso, non solo per la salute ma anche per limitarne l’aggressività.

 

Scopri come stimolare l'intelligenza del tuo bimbo 

cliccando qui