Bambini geneticamente modificati? Fino dove vogliamo arrivare?

La tecnologia e la scienza hanno contribuito in certo modo a migliorare le condizioni di vita della umanità. Tuttavia ci sono delle questioni etiche e morali che non bisogna ignorare.

banner stimolazionenew .fw


Al giorno di oggi sempre più persone sanno che cosa sono gli organismi geneticamente modificati (OGM) e gli effetti che questi hanno per la salute.

Per chi non lo sa, l’OGM è un organismo vivente che possiede un patrimonio genetico modificato tramite tecniche di ingegneria genetica.

Non bisogna confondere gli OGM con organismi transgenici: i due termini non sono sinonimi in quanto il termine transgenesi si riferisce all'inserimento, nel genoma di un dato organismo, di geni provenienti da un organismo di specie diversa. Sono invece definiti OGM anche quegli organismi che risultano da modificazioni che non prevedono l'inserimento di alcun gene.

Gli OGM sono oggi utilizzati principalmente nell'ambito dell'alimentazione, dell'agricoltura, della medicina, della ricerca, e dell'industria. Nell’alimentazione alcuni dei principali alimenti modificati sono soia, mais, alcuni tipi di frutta come le arance, anguria, fragole ecc.

Monsanto è una delle multinazionali che più promuove la produzione di alimenti geneticamente modificati e transgenici. Purtroppo sempre più paesi si sommano alla produzione di questo tipo di alimenti per i vantaggi monetari che questo comporta, senza però considerare i rischi per la salute dei consumatori.

Diverse ricerche dimostrano effetti negativi degli OGM come tumori, allergie, infertilità, cambiamenti nella regolazione dell’insulina e nel sistema gastrointestinale. Per questo l’ American Academy of Environmental Medicine (AAEM) consiglia di evitare completamente gli OGM (citato da Institute for responsabile technology,2009).

Adesso tocca ai bambini

Non solo gli alimenti possono essere geneticamente modificati, ma ora anche i nascituri. Oggi i genitori possono scegliere la sequenza genetica dei propri figli. Attraverso la fecondazione in vitro, grazie ad una nuova e controversa procedura chiamata trasferimento mitocondriale (in inglese mitochondrial transfer) che permetterà ai genitori di creare embrioni geneticamente superiori con l'acquisto di DNA da una madre "superiore". In questo modo i genitori possono letteralmente selezionare i propri bambini su misura, scegliendo sequenze di geni superiori e accettabili, selezionati in base alle preferenze personali.

Questo approccio ha già sollevato preoccupazioni di natura etica, perché i bambini risultanti avranno un DNA proveniente da due madri, oltre che dal padre. Anche se lo scopo sarebbe correggere le malattie ereditarie caratterizzate da difetti mitocondriali, ci potrebbero essere effetti negativi dando origine anche a problemi di salute.

Io mi chiedo di nuovo, fino dove vogliamo arrivare? Sperimentare con i nascituri non è un gioco da bambini!

Bibliografia

Institute for responsible technology, (2009) Doctors Warn: Avoid Genetically Modified Food.

Stuart A. Newman(2014) FDA Asked to Approve Creation of Genetically Modified Children


Scopri come stimolare l'intelligenza del tuo bimbo 

cliccando qui