L’intervallo tra la prima e la seconda gravidanza

accresce fortemente il rischio di avere un parto prematuro

 

Secondo la classificazione dell'OMS (Organizzazione Mondiale della Sanità) il parto pretermine o prematuro è quel parto che avviene prima della 37esima settimana di gestazione. Tuttavia, i casi che hanno una maggiore importanza clinica sono quelli in cui il parto avviene prima della 32esima settimana.
Una donna che ha avuto un parto pretermine potrebbe in un futuro averlo di nuovo. Un fattore che ne aumenta il rischio è l’intervallo tra una gravidanza e l’altra.

In un studio, ricercatori di San Diego hanno segnalato che l'intervallo dalla nascita di un figlio alla concezione di un altro ha un forte impatto sul rischio di nascita pretermine e di basso peso alla nascita.


banner stimolazionenew .fw 

Una nascita prematura è la causa più comune di complicazioni nel neonato nel mondo sviluppato. Il principale fattore di rischio di parto pretermine è avere avuto un precedente parto pretermine. Inoltre, sembra che avere un intervallo troppo breve aumenta il rischio di parto pretermine. Questo studio ha esaminato le donne con parto pretermine prima delle 37 settimane di gestazione nella loro prima gravidanza e si è analizzato l'associazione tra gli intervalli delle seguenti gravidanze. Lo studio ha concluso che un intervallo di meno di 12 mesi provoca un aumento del rischio di avere un parto pretermine nelle donne che hanno già sofferto parto prematuro nella loro prima gravidanza.

 Per questo è importante per le donne che hanno già avuto un parto prematuro, lasciare un intervallo di tempo più lungo di 12 mesi tra questo e la futura gravidanza.

Bibliografia

 Society for Maternal-Fetal Medicine. Interval between first and second pregnancy strongly impacts preterm birth risk.

 

Scopri come stimolare l'intelligenza del tuo bimbo 

cliccando qui