Come stimolare l’intelligenza del nascituro in gravidanza: esercizi di stimolazione prenatale®

 

In questi nove mesi  puoi accompagnare attivamente tuo figlio in formazione e contribuire al suo sviluppo fisico, mentale ed emotivo. Grazie a dei semplici esercizi!

La stimolazione prenatale® viene definita come l’insieme di tecniche psicoemotive e sensorio motorie a base scientifica che, applicate al nascituro attraverso la madre, favoriscono lo sviluppo del cervello in formazione e il legame  della madre e  il padre con il loro figlio.

Con un’adeguata stimolazione sensoriale (stimoli uditivi, visivi, tattili, cinestetici ecc.) si stabilirà una “modalità di comunicazione affettuosa” con il bambino in gestazione, utilizzando le teorie psicologiche dell’apprendimento.

 banner stimolazionenew .fw


Cosa significa esattamente? Ad esempio applicare degli stimoli selezionati (ad esempio la musica) in periodi specifici dello sviluppo fetale (al sesto mese di gravidanza quando sappiamo che il nascituro riesce a udire). Questo ci permette di ottenere una risposta nel nascituro, promuovendo una specie di “apprendimento in utero”, che favorirà lo sviluppo sensoriale e neurologico attraverso la connessione tra i neuroni e come conseguenza l’intelligenza del nascituro.

Vediamo alcuni esercizi di stimolazione prenatale® per il secondo trimestre di gravidanza:

Tecniche di stimolazione visiva

Il senso della vista è l'ultimo senso a svilupparsi nei nascituri. Dopo la nascita il tuo bimbo non avrà ancora sviluppato pienamente la sua capacità di vedere. Tuttavia, già dai due ultimi mesi di gravidanza, riuscirà a distinguere la luce dal buio.

Il grembo non è un luogo completamente tranquillo come di solito si pensa e non è nemmeno del tutto buio. La luce solare filtra comunque attraverso i tessuti della madre arrivando anche a stimolare i sensibili occhi del bimbo.

Come possiamo stimolare lo sviluppo delle vie di  risposta alla luce? Molto semplice!

Prima di cominciare questa o altre attività, racconta al tuo piccolo in grembo quello che stai per fare e i benefici che questo gli porterà. Scopri il tuo pancione dove ci sia una fonte di luce (ad esempio quella del sole che attraversa una finestra) nominando la parola “luce”. Dopo 5 secondi copri il tuo pancione con una stoffa scura dicendo la parola “buio”. Ripeti la sequenza almeno quattro o cinque volte.

stimolazione prenatale esercizi 01

Una variante di questo esercizio potrebbe esse questa: in una stanza buia illumina il tuo pancione  con una torcia elettrica dicendo sempre la parola “luce”. Poi spegni la torcia ripetendo “buio”. Cerca di identificare dove sta la testa del nascituro e attenzione a non illuminare troppo vicino nè troppo lontano, ma più o meno a 4 cm del ventre.

stimolazione prenatale esercizi 1

Tecniche di stimolazione tattile

Il senso del tatto  è fondamentale per lo sviluppo  fetale. Prima che il nascituro possa vedere, odorare, o gustare, può percepire il tocco. E sembra che sia pre-programmato a capire quali tocchi sono piacevoli e quali dolorosi. In alcuni  studi basati su ultrasuoni, si è visto che i feti tendevano ad allontanarsi da tocchi forti al ventre della madre

Potete fare dei “massaggi” sul ventre esercitando diverse leggere pressioni con le dita in modo ritmico. Più avanzato è il periodo di gravidanza, più facilmente il bambino percepirà gli stimoli tattili. Se ancora è piccolo, percepirà le vibrazioni del liquido amniotico sul suo corpo. Quest’ attività può combinarsi con musica di sottofondo. Consiglio di utilizzare sempre la stessa canzone in modo che il bambino la associ ai “massaggi” e al momento di ascoltare ogni volta la canzone sappia che stai per svolgere l'attività.

stimolazione prenatale esercizi 3