Sviluppo psico - fisico neonato

Attività per favorire lo sviluppo psico-fisico del neonato


Attività per lo sviluppo sensoriale

1. Obiettivo: stimolare il senso dell’udito

- Suona al bimbo diversi oggetti come sonagli, maracas, scatole ripiene di semi ecc… ad una certa distanza per non infastidirlo. Suona questi oggetti prima verso l’orecchio sinistro, poi il destro, da lontano, da vicino, in alto, in basso ecc…

- Parla al bimbo con diversi toni e volumi di voce.



banner stimolazionenew .fw


2. Obiettivo: stimolare il senso dell’olfatto

-Mentre gli fai il bagnetto, avvicinagli con cura oggetti profumati come sapone, olii essenziali ecc... in modo che apprenda a differenziare diversi odori e preferisca alcuni di questi rispetto ad altri.
- Mentre lo allatti, assicurati che tra te ed il bimbo ci sia un contatto stretto, pelle contro pelle, in modo che possa riconoscere il tuo odore.

 

3. Obiettivo: stimolare il senso del tatto

- Lo sviluppo del tatto è la chiave dell’evoluzione del bimbo. Le carezze favoriscono lo sviluppo fisico, motorio, affettivo ed immunologico del
bimbo.
- Fai distendere il bimbo e strofina con le due mani la parte inferiore del torace, procedendo dall’alto verso il basso. I movimenti devono
essere ritmici e continui.
- Con le punta delle dita, massaggia la schiena del bimbo, disegnando piccoli cerchi. Realizza quest’esercizio su tutta la
superficie della spalla.


4. Obiettivo: stimolare il senso della vista

- La vista è il primo senso che comincia a svilupparsi quando il bimbo è ancora nell’utero, tuttavia è l’ultimo a raggiungere il suo pieno
sviluppo solo verso i 6 anni di età.
Utilizza giocattoli dai colori bianco, nero e rosso dal momento che i neonati possono percepire solo questi colori. Poni questi giocattoli
ad una distanza di circa 20-25 cm dai suoi occhi, quindi avvicinali ed
allontanali da lui diverse volte.

5. Obiettivo: stimolare lo sviluppo motorio

- Verso il primo mese di vita, poni il bimbo con il viso in giù, mostrandogli oggetti vistosi e sonori da un lato e poi dall’altro, in modo che cerchi di sollevare la testa e rafforzi i muscoli del collo.

- Durante il primo mese, ogni volta che gli cambi il pannolino o lo vesti, afferra le sue braccia e muovile dolcemente verso l’alto e poi verso il basso; poi aprile e chiudile. Fai lo stesso con le gambe e termina l’esercizio piegandole e stirandole con cura. Ripeti la
sequenza 5 o 6 volte.


Attività per lo sviluppo affettivo

- Prendi il bimbo in braccio, bacialo, sussurragli parole dolci o cantagli delle canzoni. Non temere che si possa “viziare” tenendolo in braccio: questo può accadere solo quando il bimbo avrà già compiuto un anno, cioè quando è già cosciente dell’effetto dei suoi comportamenti sulle altre persone.

- Una voce soave può essere come una carezza per il bimbo: guardalo negli occhi, chiamalo per nome e sorridigli. Questo rafforzerà la relazione tra te ed il tuo bimbo.

Attività per lo sviluppo del linguaggio

- Accompagna a parole ogni attività che realizzi con il bimbo, ad esempio mentre gli fai il bagnetto, gli dai la pappa, lo vesti o lo coccoli. Parlagli chiaramente e soprattutto con un tono affettuoso. Ripeti ogni suono che produce il bimbo, anche se solo rumori vocali: così comprenderà che questo è un modo di comunicare.

Seguendo le attività consigliate, potrai sviluppare l’intelligenza fisica, mentale ed emotiva del neonato, rafforzare il legame emotivo con lui e
prepararlo al meglio per le sfide mentali e fisiche delle tappe successive della sua crescita.

 

Scopri come stimolare l'intelligenza del tuo bimbo 

cliccando qui