L’importanza del gioco nell'infanzia

 

Un bimbo gioca per tanti motivi: per conoscere il mondo che lo circonda, per crescere, apprendere, elaborare le sue esperienze, per entrare in relazione con gli altri, per sviluppare delle abilità che gli permetteranno con il tempo di essere indipendente.

E’ proprio attraverso il gioco che il bimbo va sviluppando la sua personalità ed intelligenza.Ed è anche –come dicevo – attraverso il gioco che il bimbo passa dall’essere una creatura completamente dipendente dagli altri alla nascita ad un individuo sempre più indipendente.

banner stimolazionenew .fw

Tuttavia, il cammino verso l’indipendenza non è lineare: molte volte il bimbo compie, per così dire, “due passi avanti ed uno indietro”, cioè regredisce ad una condizione di dipendenza per poi riprendere il suo percorso verso l’indipendenza.

Il gioco aiuta il bimbo ad essere creativo e curioso. Gli permette inoltre di sperimentare le sue abilità senza pensarci, ma semplicemente “giocando”.

Il bimbo ripete volontariamente azioni e giochi, ma solo per divertimento, per suo piacere e soddisfazione personale. E...

senza rendersene conto, questo lo beneficia, perchè gli permette di acquisire nuovi concetti e abilità.

 

Ad esempio, un bimbo muove le braccia e, per caso, tocca un giocattolo che si trova ai piedi della sua culla.

Il giocattolo si accende e comincia a suonare. All’inizio, il bimbo non sa qual è la causa che ha scatenato quell’effetto, ma, dopo aver ripetuto intenzionalmente lo stesso movimento per parecchi giorni di seguito, scopre finalmente che se colpisce con il piede il giochino, questo suona.

Ha quindi acquisito una nuova abilità semplicemente "giocando", senza rendersene assolutamente conto.

 

Scopri come stimolare l'intelligenza del tuo bimbo 

cliccando qui.