Come insegnare ad un bimbo a nuotare

 

Per insegnare, utilizza una piscina in cui il bambino può stare in piedi anche se non sa nuotare. Questo gli darà la fiducia. Mentre gli stai insegnando a nuotare, è meglio non mettere  i braccioli o o qualsiasi dispositivo galleggiante, perchè questo genera in lui una falsa sensazione della capacità di stare in acqua.

Procedi in  questo modo:

stimolazione banner.fw

1. Inumidisci la testa del bambino e la sua faccina con le sue mani prima di fare il bagno. Anche se urla un po’ e piange, lo stai aiutando a sentirsi a suo agio in acqua. Se un giorno cadesse all’improvviso in una piscina senza mai avere sentito l'acqua sulla sua faccia, sicuramente  si terrorizzarebbe.

2. Un buon esercizio per cominciare a nuotare è quello di fare scendere il bambino con il tuo aiuto giù per le scale della piscina.  Poi, mentre si afferra al bordo, fa’ che scalci con i piedi per cercare di mantenersi a galla. Questo esercizio lo può anche praticare mentre lo tieni per le braccia e poi per le manine, oppure usando una tavoletta.

3. Come galleggiare:  sostienilo a pancia in giù e dopo a pancia in su aiutandolo a rilassarsi in modo da poter galleggiare. 

4. Immersioni: insegnargli ad inspirare, chiudere la bocca e fare un’immersione in acqua come fosse un gioco.

5. Percorsi. Mettiti di fronte a lui ad una certa distanza, insegnandogli a nuotare come un cucciolo che cerca di muovere le gambe velocemente per raggiungerti.

È possibile utilizzare alcuni materiali per facilitare l’apprendimento, come tavolette e tubi. La cosa importante in questo processo è la pazienza e la perseveranza: mai forzare il bambino!

 

Scopri come stimolare l'intelligenza del tuo bimbo

 

cliccando qui.