Tre importanti lezioni che ho appreso dalla mia bimba di 3 mesi

 
A volte i bimbi ci regalano grandi lezioni sulla vita e, se siamo sensibili ai messaggi che ci mandano, possiamo trarne grandi benefici.

Succede a me spesso con i miei due figli, perfino con Martina, di soli 3 mesi.

Cosa possiamo imparare da una bimba così piccola?

banner stimolazionenew .fw


In realtà, molto, anzi direi moltissimo.

Ecco almeno 3 importanti lezioni che ho appreso da Martina:

1- Siamo tutti immaturi

Spesso pensiamo di essere più “sviluppati” di un bimbo piccolo, di poter pensare ed agire in modi impemsabili per un esserino di pochi mesi.

In realtà, non solo le più recenti scoperte di psicologia dello sviluppo hanno dimostrato che perfino i bimbi di poche settimane sono capaci di funzioni mentali che lo stesso Piaget credeva impossibili, ma che anche noi adulti abbiamo molto da imparare e migliorare nella nostra vita quotidiana.

Oggi si parla spesso di “sviluppo” o “crescita” personale per quanto riguarda gli adulti.  Perche?

Perchè molte ricerche in ambito neuroscientifico hanno ormai dimostrato inequivocabilmente che nel corso della nostra vita usiamo solo una piccola parte del nostro potenziale cerebrale.

Lo sviluppo non termina con l’infanzia, ma continua per tutta la vita (e spero francamente anche oltre...).

1- La gioia del sorriso.

Spesso, presi dallo stress quotidiano e dal fuggi-fuggi generale, ci dimentichiamo di  sorridere. I bimbi anche molto piccoli come Martina lo fanno invece molto spesso.

Ogni volta che mi avvicino a Martina noto che inizia spontaneamente a sorridermi. Non posso resistere. La prendo in braccio o le parlo. Ne segue uno scambio buffo fatto di “Ah” – “ah” , “Eh” – “eh”, una specie di ping-pong di vocalizzi accompagnati dal sorriso che basta da solo a farmi calmare e a riempirmi di una gioia immensa.

1-Il potere dell’ osservazione.

Non ho mai visto nessun adulto osservare con tanto trasporto un oggetto come Martina in questi giorni.

La stavo portando a passeggio nel corridoio, quando, per giocare, le ho fatto vedere e sentire dei sonagli appesi al soffitto.

Martina si è messa ad osservare questo spettacolo con una tale intensità da sorprendermi.

Invece poi guardo me stessa e noto che a volte i miei pensieri corrono così velocemente che non riesco a prestare totale attenzione a cose o persone...la stessa qualità di attenzione che mostra Martina.

Anche in questo caso la mia bimba ha molto da insegnarmi.

Ed i tuoi figli? Cosa impari da loro ogni giorno? Mi piacerebbe conoscere le tue esperienze al proposito.


 

Scopri come stimolare l'intelligenza del tuo bimbo 

 

cliccando qui