Mozart e...il tuo bimbo prematuro

 
La musica ha il potere di “nutrire” la mente, il cuore ed il corpo di un bimbo nei primi tre anni di vita, quando le sue capacità di apprendimento raggiungono un livello che non sarà più eguagliato in nessuna tappa di crescita successiva o in età adulta.

E per quanto riguarda i bimbi prematuri?Secondo alcuni studi condotti negli USA e citati dal Don Campbell nel suo testo “The Mozart Effect”, i prematuri che ascoltavano musica classica nelle unità di cura intensiva neonatale prendevano peso, lasciavano l’ospedale prima ed avevano una probabilità più alta di sopravvivere rispetto  a quelli che non erano sottoposti agli stessi stimoli musicali.

banner stimolazionenew .fw

Don Campbell parla a tal proposito di “Effetto Mozart”, cioè del potere che ha la musica classica (specie alcune composizioni di Mozart) di favorire lo sviluppo dell’intelligenza in un bimbo...soprattutto se ha un cervello plastico come quello di un prematuro, che è ancora più sensibile alla quantità e qualità degli stimoli ambientali di un bimbo nato a termine.


Ma quali sono specificamente i principali benefici della musica sul cervello di un bimbo prematuro?

Esporre il bimbo a determinati stimoli musicali (oltre che sonori in generale) ti aiuta a:

 - Comunicare ed entrare in rapporto con il bimbo.

 - Stimolare la crescita del suo cervello nei suoi primi 3 anni di vita.

 - Influenzare positivamente le sue percezioni ed attitudine emotive.

 - Fornirgli dei modelli sonori grazie al quali potrà sviluppare un’accurata comprensione del mondo.

 - Ridurre il suo livello di stress emotivo o dolore fisico.

 - Stimolare il suo sviluppo motorio, tra cui la grazia e facilità dei suoi movimenti mentre gattona, cammina, salta, corre ecc…

 - Migliorare le sue capacità linguistiche, tra cui il vocabolario, la sua capacità espressiva e la facilità di comunicare.

 - Allargare la gamma delle sue possibilità di espressione emotiva, della sua creatività ed apprezzamento della bellezza estetica.

 - Sviluppare le sue competenze sociali.

 - Migliorare sensibilmente le sue capacità accademiche, come la lettura, la scrittura, la matematica, la capacità di memorizzare ecc…

 - Fargli conoscere le gioie della vita sociale.

 - Aiutarlo a crearsi un senso forte della sua identità.
Io personalmente do ampio spazio alla stimolazione sonora e musicale nei miei Programmi di Stimolazione per Prematuri, perchè i suoni (ancor più e meglio delle parole) permettono di entrare in sintonia con il bimbo prematuro e fornigli tutto il caldo supporto di cui ha bisogno per svilupparsi correttamente dal punto di vista fisico e psicologico.

Scopri come stimolare l'intelligenza del tuo bimbo 

cliccando qui