La disciplina positiva nei bambini: educare senza violenza

 

«Corsi a nascondermi dietro l’anta dell’armadio perché mio padre stava arrivando con una cintura in mano. Avevo disordinato la stanza dei miei genitori giocando e lanciavo tutto per terra. Sentii sempre più paura man mano che mio padre si avvicinava, il mio corpo tremava e le lacrime cominciarono a scendere dai miei occhi, ero terrorizzata al pensiero di quello che stava per succedere. "

Così Lucia ricorda di essere stata punita dal padre da bambina. Ora ha 45 anni, è sposata con due bambini. Lucia soffre di bassa autostima, ansia e insicurezza e ha scelto di non ripetere gli stessi metodi che usava suo padre con lei.

banner stimolazionenew .fw

Le sculacciate ed in genere il castigo fisico nei bambini hanno conseguenze psicologiche negative e possono paradossalmente accrescere il cattivo comportamento. L'American Academy of Pediatrics raccomanda ai genitori di non sculacciare i propri figli. Un metodo alternativo è la cosiddetta disciplina positiva che si basa sui seguenti principi:

1. Dignità e rispetto: tutte le persone, compresi i bambini, meritano di essere trattati con amore e rispetto. Si può essere fermi e gentili allo stesso tempo.

2. I bambini che si comportano “male” sono scoraggiati e hanno bisogno di uno stimolo positivo per migliorare il loro comportamento.

3. L'umiliazione e la vergogna non sono motivatori efficaci.

4. E’ utile identificare e modificare le credenze dietro un comportamento inappropriato.

5. E’ importante permettere ai bambini di esplorare le conseguenze delle proprie decisioni ed impegnarsi a trovare e mettere in atto soluzioni.

6. Gli errori sono un’ opportunità di apprendimento.

7. Bisogna che i bimbi sviluppino abilità intrapersonali ed interpersonali come auto-disciplina, autocontrollo, cooperazione, la comunicazione assertiva e l'empatia verso gli altri.

Bibliografia

 

Scopri come stimolare l'intelligenza del tuo bimbo 

cliccando qui