E’ possibile porre limiti affettuosi ma fermi al comportamento del tuo bimbo?


Se vuoi scoprire come porre limiti affettuosi ma fermi al comportamento del tuo bimbo…insegnargli ad essere rispettoso delle esigenze altrui e prepararlo al meglio per la sua futura vita sociale, allora questo è il più importante articolo che ti capiterà mai di leggere.

Forse anche a te è successo di sentirti imbarazzata delle scenate che il tuo bimbo fa in pubblico…stanca delle sue continue insistenze e piagnucolii…o preoccupata che dia morsi, calci o graffi ad altri bimbi.

banner stimolazionenew .fw

Oppure ti senti frustrata della sua disubbidienza e dei suoi continui “No!”: da un lato non vuoi rischiare di viziarlo, dall’altro non vuoi nemmeno apparire troppo autoritaria nei suoi confronti.

E man mano che il bimbo cresce e diventa sempre più autonomo, la disciplina appare una strada tutta in salita, fatta di rimproveri, minacce, premi e punizioni che però non cambiano di molto la situazione o lo fanno solo per un breve periodo.

Non capisci quindi perché il tuo bimbo continui a comportarsi in un certo modo, nonostante tu gli abbia ripetuto mille volte di fare il contrario:

“Non buttare il cibo per terra!”

magari gli hai già ripetuto tre volte…

…ed il bimbo ti guarda in faccia per vedere la tua reazione, mentre butta il cibo a terra per l’ennesima volta.

Cosa fare in tali casi? Quando usare il castigo e quando è meglio evitarlo? Come adattare i vari metodi di disciplina infantile alle varie situazioni di vita quotidiana?

Scoprilo cliccando qui