Sviluppo cerebrale nel bambino da 3 a 6 anni


A 3 anni anni il cervello del bambino raggiunge il 90% del suo peso adulto. La lateralità è evidente. Ciò significa che il bambino mostra una preferenza per una parte del suo corpo. Un esempio di lateralità è l’essere mancino o destro.

A livello cognitivo l’immaginazione del bambino aumenta, è più creativo nella sua maniera di giocare. Sviluppa il gioco immaginativo, inventa personaggi immaginari e storie di fantasia. Comprende il significato simbolico di illustrazioni. Nella sua memoria, possono iniziare i ricordi passati, accaduti mesi prima. Può disegnare figure e comincia anche a contare con le dita.

banner stimolazionenew .fw


A livello di linguaggio, migliora il suo vocabolario e grammatica. È preparato cognitivamente per andare alla scuola materna e imparare cose più complesse. A questa età si manifesta il cosiddetto linguaggio egocentrico: il bambino parla da solo e non gli interessa se qualcuno lo ascolta oppure no. Parla a se stesso, come se pensasse ad alta voce. Il linguaggio poi si fa più legato all'azione, cioè il bambino agisce mentre parla, anche quando sta da solo, per accompagnare le sue azioni.

A livello comportamentale, entra nella fase del negativismo: diventa molto ribelle ed è frequente sentirlo rispondere a quasi tutto ciò gli viene detto con un “no”, oltre che fare capricci. Allo stesso tempo, diventa più altruista e socievole per ottenere il riconoscimento dei genitori ed evitarne la disapprovazione. Fisicamente può mangiare e andare al bagno da solo.

Ai 4 anni termina la mielinizzazione delle vie uditive. Cognitivamente il bambino ha la capacità di classificare oggetti secondo diversi criteri. Riesce a copiare un disegno, per esempio un cerchio. Riesce a tagliare con le forbici e a scrivere le lettere che riconosce. A livello di linguaggio, usa frasi lunghe con una grammatica complessa.

Emotivamente ancora non ha svillupato i sentimenti di orgolio e vergogna, è molto spontaneo nelle sue azioni, si sente libero, comincia ad essere consapevole dei pericoli, per esempio delle macchine quando cammina per strada.

In questo periodo si possono presentare conflitti frequenti con i fratelli o sorelle per le proprie cose. Il gioco fantastico può riflettere situazioni della vita di tutti giorni o di quello che vede in televisione, diventando così un gioco socio-drammatico. Per quanto riguarda lo sviluppo morale, la preoccupazione di trasgredire le norme arriva al massimo, avendo una morale rigida

Da 5 anni a 6 anni il cervello raggiunge quasi tutta la sua dimensione adulta, anche se non è completamente sviluppato. A questa età, cominciano a maturare le aree corticali collegate con il linguaggio. Cognitivamente il bambino ha capacità di distinguere tra fantasia e realtà. Sviluppa la meta-memoria che è l’insieme delle conoscenze che si hanno intorno alla propria memoria e delle strategie che si mettono in atto per memorizzare.

Il bambino riesce a contare mentalmente. Il suo discorso è quasi come il discorso di un adulto e ha un vocabolario di circa 2.600 parole. Comprende anche oltre 20.000 parole e comincia a decodificare le parole scritte. Emotivamente è più calmo, diminuisce la sua attitudine negativa e i capricci. Riesce a esprimere le sue richieste parlando. Adesso riconosce i sentimenti di orgoglio e vergogna negli altri ma non ancora in se stesso.

Fisicamente è più sviluppato e abile. Può vestirsi da solo e scendere le scale alternando i piedi. Disegna e copia facilmente disegni di altri .

È più indipendente, ha fiducia in se stesso e condivide più tempo con il suo gruppo di pari. Inizia a scoprire gli inganni nei giochi. Sa distinguere tra giochi per bambini e bambine. Mostra preferenza per i compagni dello stesso sesso, e mostra antipatie per le attività tipiche del sesso opposto.

Anche se dipende ancora dall'adulto, compete anche con lui, cercando di individuarne gli errori. Rispetta le regole stabilite dagli adulti e dal gruppo, e si infastidisce molto per qualsiasi ingiustizia. Comincia a avere curiosità sul sesso e la riproduzione, per esempio facendo domande su come nascono i bambini.

 

Scopri come stimolare l'intelligenza del tuo bimbo 

cliccando qui