SIDS (morte in culla): nuove linee guida

La sindrome della morte improvvisa infantile è la principale causa di morte per i bambini di età inferiore a 1 anno. In una nuova dichiarazione, l'American Academy of Pediatrics ha aggiornato le proprie raccomandazioni per aiutare i genitori e gli operatori sanitari a proteggere i neonati contro la morte inaspettata in culla.

banner stimolazionenew .fw

1. Evitare biancheria da letto morbida, giocattoli e cuscini piccoli.

2. Fino al primo anno di età, far dormire il bambino a pancia in su sia di notte che nei sonnellini diurni. Una volta che impara a “rotolare” mettendosi di lato, non bisogna metterlo a pancia in su. Tuttavia è molto importante che non ci siano intorno cuscini o giocattoli che possano bloccare il flusso di aria se rimane su di loro.

3. I neonati dovrebbero essere collocati pelle a pelle con la madre appena possibile dopo la nascita. Tuttavia, quando la madre deve dormire, il neonato deve essere messo faccia in su nella sua culletta vicino alla mamma.

4. Il materasso o la superficie dove dorme il bimbo deve essere solida, cioè non deve affondare quando il bambino è su di essa.

5. Il bimbo dovrebbe dormire in camera con i genitori durante i primi 6 mesi, e ancora meglio durante il primo anno in una culla vicino al letto dei genitori, dove la madre può vederlo. Questo rende più facile alla madre nutrire e sorvegliare il piccolo, riducendo il rischio di SIDS fino al 50 per cento ed è molto più sicuro che condividere il letto.

6. Portare il bimbo al letto dei genitori solo per nutrirlo, calmarlo o giocare con lui. Poi, lasciarlo nella sua culletta a pancia in su. Se ci sono possibilità di addormentarsi con il bimbo sul letto, controllare che non ci siano cuscini, lenzuola, coperte o qualsiasi cosa in grado di coprirne il viso, testa o collo.

7. La condivisione del letto non è consigliata e ci sono alcune situazioni che lo rendono ancor più pericoloso. Pertanto, non condividere il letto con il bambino in ogni caso e soprattutto se:

* Il bambino ha meno di 4 mesi.

* E ‘ nato prematuro o sottopeso.

* Se qualcuno dei genitori è fumatore (anche se non fuma nella stanza).

* Se la madre ha fumato durante la gravidanza.

* Se la madre ha assunto dei farmaci che possono dare sonnolenza.

* Se la superficie è morbida e vi si affonda (come un vecchio materasso, un divano, letto ad acqua, etc.)

* Se sul letto ci sono coperte, cuscini o vestiti che possono coprire il viso del bimbo.