Nuovi studi confermano che i bimbi possono capire gli stati d'animo degli altri

 

Le ricerche  del professore Ross Flom, pubblicate sulla rivista accademica Infancy (2013), dimostrano che i bimbi possono riconoscere e capire le emozioni degli altri, anche di coetanei, a partire dai cinque mesi di età. Questi studi confermano i risultati di altre ricerche significative di Flom sulla capacità dei neonati di comprendere gli stati d'animo dei cani, scimmie e della musica classica.

banner stimolazionenew .fw

“Abbiamo scoperto che a 5 mesi i neonati possono riconoscere vocalizzazioni positive e negative nei loro coetanei e che manifestano questa comprensione attraverso le loro espressioni facciali", afferma Flom. “Questi risultati si aggiungono alla nostra comprensione dello sviluppo infantile precoce e ribadiscono il fatto che i bambini sono molto sensibili alle emozioni. I bambini imparano di più nei loro primi 2 anni e mezzo di vita di quanto non facciano nel resto della loro vita. Questo ci aiuta ad esaminare come e cosa i bambini piccoli imparano e come questo li aiuta ad imparare altro".

Bibliografia

University, Brigham Young. "Study Finds Babies Can Read Each Other's Moods." Medical News Today. MediLexicon, Intl., 1 Jul. 2013. 


 

Scopri come stimolare l'intelligenza del tuo bimbo 

 

cliccando qui