I neonati che dormono con i genitori nello stesso letto corrono un rischio cinque volte maggiore di morire di sindrome SIDS (morte improvvisa del lattante)

 

 

Un nuovo studio della London School of Hygiene & Tropical Medicine suggerisce che i neonati che dormono con i genitori nello stesso letto corrono un rischio cinque volte maggiore di morire della sindrome SIDS (sindrome  di morte improvvisa del lattante), anche se i genitori non fumano, bevono o fanno uso di droghe.

banner stimolazionenew .fw


La SIDS, comunemente chiamata  “morte in culla” è una delle principali cause di morte tra i bambini di età inferiore a 1 anno soprattutto nei paesi sviluppati come il Regno Unito.

Gli autori  dello studio suggeriscono che quasi l’ 81% dei decessi per SIDS occorrono tra i bambini sotto i tre mesi senza fattori di rischio. Queste morti avrebbero potuto essere evitate se i bimbi non avessero condiviso il letto con i genitori.  Tuttavia il rischio di morte improvvisa del lattante quando si  condivide il letto con i genitori diminuisce man man mano che il bimbo diventata più grande. Il periodo in cui la SIDS si manifesta in prevalenza  è tra le 7 e le 10 settimane di vita.

Bibliografia 

Fitzgerald, Kelly. "Bed-Sharing With Parents Puts Babies At 5 Times The Risk For SIDS."Medical News Today. MediLexicon, Intl., 21 May. 2013. Web.

 

Scopri come stimolare l'intelligenza del tuo bimbo 

cliccando qui