Il maltrattamento durante l’infanzia aumenta

 il rischio di obesità in età adulta

 

Secondo un nuovo studio condotto dal King College di Londra, pubblicato sulla rivista Molecular Psychiatry i bambini che hanno subito maltrattamenti hanno un 36% di probabilità in più di essere obesi in età adulta rispetto ai non-maltrattati.


banner stimolazionenew .fw

Oltre alle conseguenze a lungo termine per la salute mentale, i maltrattamenti come abusi fisici, sessuali, emotivi o negligenza, possono incidere sulla salute fisica, associandosi ad obesità in età adulta indipendentemente dallo status socio-economico, il fumo, l'assunzione di alcol, o l'attività fisica. Perché? Sono state formulate due ipotesi.

Innanzitutto, soggetti maltrattati assumono più cibo per l’effetto di stress su aree del cervello in sviluppo legate all’inibizione dell’alimentazione, o su ormoni che regolano l’appetito.

Un’ipotesi alternativa è che individui maltrattati possono bruciare meno calorie per effetto dello stress infantile sul sistema immunitario, con risultante fatica e ridotta attività. Gli autori sostengono che queste ipotesi debbano essere testate in studi futuri. 

 

Bibliografia

Danese A & Tan M. ‘Childhood maltreatment and obesity: systematic review and meta-analysis’ Molecular Psychiatry 

 

Scopri come stimolare l'intelligenza del tuo bimbo 

cliccando qui