Nutrizione per i bambini che tendono
ad avere comportamenti aggressivi

 

Spesso le reazioni dei bambini ci possono sembrare incomprensibili ed eccessive. Reagire con colpi, morsi, calci sono comportamenti aggressivi, manifestazioni di rabbia e frustrazione non gestita nella maniera corretta che possono causare anche danni ad altri bambini.

Ci sono molte cause di un comportamento aggressivo nei bambini. Tuttavia, una causa comune è spesso una cattiva nutrizione. Ti può sembrare strano ma è vero!

banner stimolazionenew .fw

Studiosi del tema dimostrano ripetutamente che modifiche nella dieta nei bambini ne migliorano notevolmentei comportamenti aggressivi e indesiderati. Zucchero, additivi, grassi saturi, carboidrati raffinati e caffeina possono tutti accrescere la frequenza di comportamenti aggressivi.

 Merendine, succhi di frutta di cui il 80% è zucchero e il 20% frutta, cibi confezionati con coloranti artificiali ecc. sono più che mai nella dieta dei bambini.

Una famosa dieta fatta apposta per i bambini con Sindrome da deficit di attenzione e iperattività ADHD e con tendenze aggressive è ladieta Feingold.

Sviluppata dal Dr. Benjamin Feingold, un allergologo pediatrico nei primi anni 1970, il regime elimina coloranti artificiali, aromi e dolcificanti, così come conservanti e cibi ad alto contenuto di salicilati dalla dieta.

 La dieta Feingold mira a sbarazzarsi degli alimenti che provocano sintomi piuttosto che limitarsi a trattare i sintomi.

Una dieta senza glutine (grano) e caseina (fonte di calcio) è un'altra dieta popolare per i bambini con diagnosi di ADHD o con problemi di comportamenti aggressivi.

Comunque, prima di fare esseguire una dieta al bambino bisogna consultare il medico.

 

Bibliografia

* The Feingold Diet Program for ADHD: Violence, Aggression & Conduct Disorder * American Academy of Pediatrics: Your Child’s Diet, A Cause and a Cure of ADHD? * American Academy of Pediatrics: AAP Recommendations Diagnostic Guidelines for ADHD * American Academy of Pediatrics: Aggressive Behavior.

 

Scopri come stimolare l'intelligenza del tuo bimbo  

cliccando qui