Un'epidemia di morbillo sta diventando sempre più probabile: attenzione!

 

Il morbillo è una malattia altamente contagiosa che può portare alla polmonite, encefalite e, a volte, alla morte. Attualmente, un numero significativo di bambini negli Stati Uniti e in altre paesi del mondo, è a rischio di questa malattia, per la mancata vaccinazione contro di essa, secondo un'analisi di copertura nazionale di vaccinazione presentato a IDWeek 2015.

banner stimolazionenew .fw

In Italia, i medici spiegano che troppa disinformazione e paura rischiano di riportarci indietro di tanti anni e di permettere a malattie, ormai debellate, di tornare a mietere vittime. I bambini che non sono stati vaccinati perchè i genitori sono contrari per convinzioni personali o religiose alle vaccinazioni hanno un rischio di contrarre il morbillo oltre 20 volte superiore agli altri.

Per quanto riguarda il morbillo, le persone tra cui bambini non vaccinati o che hanno ricevuto una sola dose, hanno un alto rischio di contrarre la malattia in quanto essa si trasmette facilmente, attraverso l'aria, nelle goccioline microscopiche "lanciate" in tutte le direzioni con uno starnuto, un colpo di tosse o attraverso il liquido che cola dal naso o dagli occhi.

Chi non deve essere vaccinato?

Le persone con un sistema immunitario indebolito e i bambini con problemi medici, come ad esempio malattie come il cancro.

Il 12,5% dei bambini non sono protetti 

In un'analisi del National Immunization Survey-Teen, i ricercatori hanno scoperto che quasi 1 bambino su 4 di età inferiore a 3 anni è a rischio.

Il team ha scoperto che il 12,5% di tutti i bambini - ossia 8,7 milioni - non è stato pienamente protetto dalla vaccinazione, e quindi era suscettibile al morbillo, mentre i bambini sotto i 3 anni sono particolarmente a rischio, in quanto troppo giovani per essere vaccinati.

Rischio di epidemia 

È necessaria un’ elevata copertura vaccinale per evitare la diffusione delle malattie prevenibili da vaccino all’interno di una comunità. Più alto è il numero di genitori che scelgono di non vaccinare i loro figli, maggiore è il rischio di diffusione delle malattie. Quando si decide di non vaccinare il proprio figlio, si mette a rischio non solo lui, ma anche la comunità.

Quindi con la decisione di rifiutare le vaccinazioni, i genitori si stano assumendo un’importante responsabilità che potrebbe mettere a rischio la vita e la salute di molte persone

Bibliografia

Undervaccination leaves nearly 9 million vulnerable to contagious disease, Robert Bednarczyk et al., presented October 2015 at IDWeek 2015, San Diego, CA.

 

Scopri come stimolare l'intelligenza del tuo bimbo 

 

cliccando qui